PRENOTA QUI LA TUA VISITA

CampagnaNastroRosa2016
LogoComuneBG LogoComuneBG

Il 2020 è stato caratterizzato dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, particolarmente aggressiva nella nostra provincia, dove ha lasciato molte famiglie segnate dal lutto e dalla sofferenza, famiglie alle quali siamo vicini con commozione. Nonostante la drammaticità del periodo attraversato, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Onlus di Bergamo, in collaborazione con la LILT Nazionale, ha deciso di organizzare anche per quest’anno la Campagna Nastro Rosa per la prevenzione del tumore della mammella chiedendo alle aziende sanitarie pubbliche e private convenzionate della provincia di Bergamo uno sforzo importante, al fine di assicurare un numero adeguato di visite.

Grazie alla straordinaria generosità delle strutture che hanno aderito, nonostante le difficoltà attraversate nei mesi scorsi, alla disponibilità dei professionisti, con il patrocinio del Comune di Bergamo e il sostegno dell’Associazione Cittadinanza Attiva, possiamo proporre alle donne della provincia di Bergamo anche per il 2020 visite senologiche gratuite per la prevenzione di una patologia oncologica che, se diagnosticata precocemente (stadio 1 ),  ha un tasso di sopravvivenza a 5 anni prossimo al 100%.

Le visite saranno effettuate nel rispetto delle norme previste per il contenimento della pandemia, in uso nelle singole strutture. E’ obbligatorio presentarsi con la mascherina

La Campagna Nastro Rosa è indirizzata alle donne che sono escluse dallo screening mammografico organizzato dal Servizio Sanitario Regionale, che ha recentemente ampliato la fascia di età delle donne chiamate a effettuare la mammografia dai 45 anni a 74 anni (in precedenza erano donne comprese fra i 50 e i 69 anni).

La Campagna Nastro Rosa si rivolge quindi alle donne di età inferiore ai 45 anni e superiore ai 74 anni. E’ una campagna che si pone l’obiettivo di sensibilizzare le giovani donne e le donne mature a avere maggiore attenzione alla cura del proprio corpo e, in linea con le indicazioni scientifiche, la visita è indicata ogni due anni (con esclusione automatica quindi di coloro che hanno usufruito della prestazione durante la Campagna Nastro Rosa del 2019).

La Campagna prevede l’esecuzione di una visita senologica non strumentale (non vengono eseguite mammografie né ecografie); nel caso in cui lo specialista ritenesse opportuni ulteriori approfondimenti (esecuzione di esami strumentali), questi dovranno essere prescritti dal Medico di Medicina Generale e soggetti al pagamento del ticket, se dovuto.

La visita senologica non è indicata:
– alle donne che sono state sottoposte ad intervento di mastoplastica additiva: queste donne sono normalmente indirizzate ad eseguire i controlli senologici mediante utilizzo di RMN; questa è infatti l’indagine che meglio può valutare la ghiandola mammaria in presenza di impianto protesico;
– alle donne che hanno  già una storia di tumore della mammella trattato in precedenza: queste donne hanno già impostato nel tempo un calendario di controlli periodici presso le strutture competenti già coinvolte nella storia clinica ( oncologia, chirurgia);
– le donne in stato di gravidanza o in fase di allattamento: in questa fase le donne hanno normalmente relazione con il proprio ginecologico di riferimento e comunque attraversano una fase anatomica poco favorevole alla valutazione con visita senologica.
Per tutte queste categorie sopraelencate di donne resta valido l’invito a sollecitare una valutazione senologica nel caso di insorgenza recente di patologia o comunque di situazione difforme da quanto abituate a vedere.
Dopo aver preso visione di quanto sopra, dichiaro, sotto la mia responsabilità che:

    • non ho effettuato interventi di mastoplastica additiva
    • non sono in terapia per pregressa patologia oncologica
    • non sono in gravidanza
    • non sono in allattamento
    • non ho usufruito della visita gratuita durante la campagna Nastro Rosa 2019”
    • non ho effettuato visite senologiche, mammografia e/o ecografia al seno negli ultimi 12 mesi.

Per effettuare la visita NON è necessaria la prescrizione del Medico di Medicina Generale: è sufficiente presentarsi all’appuntamento con la stampa della prenotazione effettuata.

La visita è offerta GRATUITAMENTE grazie alla collaborazione di tutte le strutture pubbliche e private convenzionate aderenti all’iniziativa e all’impegno dei volontari e delle volontarie di LILT Onlus. Se lo ritenete opportuno potete comunque offrire un piccolo contributo alle attività di prevenzione sul territorio di LILT Onlus, utilizzando il tasto “donazione on line” presente sul nostro sito: www.legatumoribg.it

PrenotaQui